Un aiuto alle persone più bisognose

Da alcuni anni TechnoAlpin ha deciso di devolvere l'importo destinato ai regali per i nostri clienti per sostenere progetti di beneficenza.

2018: sport invernali per tutti

Nel 2018 sosteniamo uno speciale progetto di sensibilizzazione destinato alle scuole, nato dall'iniziativa A.S.D SPORT X ALL – Hans Erlacher Team. Il progetto viene promosso anche dal Comitato Paralimpico. Sono già alcuni anni che il team sta lavorando a questo progetto mirato ad aumentare l'attenzione e la comprensione nei confronti delle persone affette da disabilità sia a livello generale sia, nello specifico, per quanto concerne gli sport invernali.

Nell'ambito del progetto 300 ragazzi di sei diverse scuole parteciperanno alla World Para Alpine Skiing Worldcup a Sella Nevea (IT). I 300 ragazzi provengono da diverse scuole delle province di Gorizia, Udine e Trieste e dalla Slovenia. Anche la classe argentina gemellata prenderà parte al progetto. L'inizio della Coppa del Mondo di sci paralimpico a Sella Nevea dal 17 al 22 dicembre 2018 sarà l'apice del progetto, che comprende anche alcuni workshop nelle scuole. "Crediamo che sia utile per bambini e ragazzi entrare in contatto con la diversità per conoscerla e approfondirla più da vicino e conserveranno sempre un ricordo di questo incontro. Si tratta di un'esperienza che li aiuterà a cambiare mentalità e approccio nell'affrontare le sfide, nel gestirle e nel dominarle nel migliore dei modi", afferma convinto Luca Pancalli, Presidente del Comitato Paralimpico Italiano.

Consentire a tanti bambini e ragazzi di poter vivere questo scambio comporta purtroppo costi significativi. Gli organizzatori devono finanziare personalmente le spese per trasporto, catering, workshop e commissioni. Siamo quindi felici di poter sostenere finanziariamente gli organizzatori nella diffusione dei valori dell'inclusione e della coesione ben oltre il periodo natalizio.

2017: le difficoltà della vita

TechnoAlpin devolve il budget destinato ai regali di Natale alle persone messe a dura prova dalle difficoltà della vita. Nel 2017 il ricavato è andato a favore di due ragazze della Val Passiria (ITA), che hanno perso entrambi i genitori nel giro di poco tempo. Pur sapendo di non riuscire a lenire il dolore della perdita, TechnoAlpin spera quanto meno di poter contribuire con questo gesto ad alleviare i problemi finanziari.

2016: ricostruzione in Italia

Nel 2016 abbiamo sostenuto con la nostra donazione la ricostruzione della zona terremotata di Amatrice.

L'Italia centrale è stata messa a dura prova nell'estate e nell'autunno del 2016 da diversi terremoti di una certa entità, che hanno causato circa 300 vittime e distrutto moltissime case. Da alcuni anni TechnoAlpin devolve in beneficenza il denaro destinato ai regali di Natale per i clienti. Dopo un lungo periodo di immobilismo a causa di numerose altre scosse sismiche e delle massicce nevicate, la ricostruzione è potuta iniziare nella primavera del 2017.

TechnoAlpin ha devoluto il suo contributo nel progetto "Villaggio Romeo", realizzato grazie all'iniziativa dell'associazione onlus 10 Agosto a sostegno soprattutto delle frazioni Villa San Lorenzo e Flaviano. Il progetto prevede la costruzione di 15 case mobilie un centro ricreativo che contenga diverse infrastrutture. A differenza delle altre iniziative promosse dallo Stato, il Villaggio Romeo non è una struttura di alloggio per gli abitanti locali, bensì un punto pensato per ospitare famiglie che avevano una seconda residenza nella regione. Per Amatrice e altre città, i cosiddetti "turisti estivi" sono sempre stati un elemento fondamentale dell'economia locale. La maggiore parte di loro trascorre il tempo delle vacanze nella regione da generazioni tanto da essere oramai veri e propri cittadini locali. Il Villaggio Romeo si propone di conferire alle frazioni nuova linfa oltre alla forza economica di cui vive l'area circostante. Il centro ricreativo dovrà inoltre divenire un punto di incontro per tutti gli abitanti della zona circostante.

Il progetto verrà inaugurato il 10 agosto 2017, a circa un anno dal sisma del 24 agosto 2016. Per maggiori informazioni sul progetto è possibile consultare il sito: www.10agosto.it

2015: un aiuto per il Nepal

Nel 2015 con la nostra donazione abbiamo aiutato la ricostruzione di una clinica a Thame nel Nepal.

25 aprile 2015 – La terra ha tremato in Nepal. Gli edifici sono stati ridotti in macerie. In molti hanno perso la casa, gli amici, i familiari. A Thame, in un villaggio di sherpa tra le montagne del Nepal, il terremoto non ha distrutto solo le case degli abitanti, ma anche la clinica locale che dispensava cure mediche gratuite agli abitanti del paese. Senza la clinica gli sherpa sono costretti ad affrontare 5 ore di cammino per poter raggiungere l'ospedale più vicino. Abbiamo deciso quindi di sostenere la ricostruzione della clinica di Thami e della relativa scuola di infermieristica, aiutando Kami Temba, il medico locale, nella coordinazione dei lavori di ricostruzione.

La ricostruzione si è rivelata assai complicata: i materiali edilizi come legno, cemento e ferro non sono reperibili in zona e devono essere trasportati su strada da Katmandu a Thame, anche se le vie di comunicazione sono state distrutte dalle cospicue piogge monsoniche. Ecco il motivo per cui sono aumentate non solo le spese per i materiali di costruzione ma anche i costi di trasporto.

Nonostante le difficili circostanze, la clinica di Thame è stata comunque ricostruita grazie alle donazioni ricevute, con grande soddisfazione soprattutto dei pazienti più anziani impossibilitati a raggiungere l'ospedale più vicino di Khunde.

Siamo davvero contenti di aver potuto aiutare gli abitanti di Thame in un periodo così difficile, in modo da ridare loro una clinica in cui ricevere cure mediche gratuite.

2014: il sorriso di un bambino

Nel 2014 abbiamo deciso di non fare donazioni in denaro, quanto piuttosto di rendere felici tanti ospiti dell'associazione SOS Villaggi dei Bambini. Su invito di TechnoAlpin, quasi 300 bambini saranno invitati a trascorrere una giornata sulla neve. "La giornata sugli sci è qualcosa di speciale per bambini e ragazzi. Viene data loro l'opportunità di trascorrere momenti spensierati lontani dalla quotidianità e di dimenticare per alcune ore le esperienze a volte traumatiche che hanno vissuto", assicura Jörg Schmidt, Responsabile di SOS Villaggi dei Bambini di Imst (AUT). Anche alcuni principianti hanno accettato l'invito entrando per la prima volta in contatto con questo sport.

TechnoAlpin è grata ai comprensori di Dachstein West, Nassfeld, Mönichkirchen e Sölden per il sostegno ricevuto. Non sarebbe stato possibile invitare così tanti bambini senza una stretta collaborazione fra tutte le parti in causa.

Con questa campagna TechnoAlpin intendeva fare un regalo speciale anche ai propri clienti. Cosa c'è di più bello del sorriso innocente di un bambino? Per condividere la gioia di queste giornate sulla neve con tutti i clienti TechnoAlpin, abbiamo girato un video che intende anticipare il clima natalizio in ogni parte del mondo. Il film è disponibile qui.