Gastein - Innevamento a tempo di record

Le finestre di innevamento sempre più brevi, in particolare a inizio stagione, rappresentano una vera e propria sfida per alcuni comprensori sciistici. Per sfruttare al meglio questi periodi, l'aspetto dell'efficienza riveste un ruolo determinante.

Fra i comprensori che si stanno preparando ad affrontare tutte le sfide del futuro, va citato quello di Schlossalm nella valle di Gastein (Austria). TechnoAlpin e la società Gasteiner Bergbahnen AG hanno in mente un grosso progetto che verrà realizzato nei prossimi tre anni. Entro il 2019 sarà possibile innevare in tempi rapidi l'intera superficie di ca. 100 ha. L'obiettivo è quello di completare l'innevamento in 70 ore, ad una temperatura di bulbo umido media di -5°C. Se necessario, le piste principali potranno essere innevate anche più velocemente. 

Per ottenere questi risultati, nel comprensorio di Schlossalm verranno impiegate circa 200 macchine a ventola e 100 lance. Per un approvvigionamento idrico ottimale, le stazioni di pompaggio di Schlossalm verranno potenziate a ca. 350 l/s e Aeroplan a ca. 320 l/s e in quest'ultimo caso, grazie alla pressione propria, la potenza potrà essere aumentata di altri 200 l/s. Una temperatura dell'acqua ottimale migliora l'efficienza dell'innevamento, di conseguenza verrà potenziato anche il raffreddamento dell'acqua per ottenere in futuro una portata di 400 l/s. Dopo l'ampliamento, l'impianto erogherà una potenza nominale di 9 MW.

Il software di comando ATASSplus consentirà di gestire l'impianto in modo completamente automatico e senza inutili sprechi di risorse. Grazie a TechnoAlpin, nulla potrà più contrastare un innevamento rapido ed efficiente e il comprensorio di Schlossalm, Gasteiner Bergbahnen AG, potrà affrontare il futuro in piena tranquillità.

archivio notizie