L’innevamento della pista da fondo a Obergoms

 

La salvezza per la più grande pista da fondo interconnessa della regione alpina: grazie all’impianto di innevamento TechnoAlpin a Obergoms (Svizzera) è stato possibile rimediare all’inizio di un inverno con poca neve in Europa. La pista da fondo di Obergoms è stata fra le prime in Svizzera a disporre di un impianto di innevamento fisso. Grazie a questo impianto, durante il periodo natalizio è stato possibile mettere a disposizione degli appassionati di sport invernali quasi 45 chilometri di pista da fondo. La pista da fondo unisce ben 12 paesi e offre le più svariate possibilità: da percorsi semplici e di breve lunghezza a itinerari più lunghi e impegnativi.

 

L’impianto di innevamento della pista da fondo comprende 9 lance e 3 macchine a ventola T40. In totale l’impianto è dotato di 31 pozzetti. Secondo quanto riportato dal giornale svizzero “Walliser Bote”, in termini di fatturato è stato registrato un vero e proprio record durante il periodo di Natale e Capodanno. Roberto Imobersdorf, l’amministratore di Obergoms Tourismus, ha infatti confermato che l’apertura dei 45 km della pista da fondo è stata possibile solo grazie al nuovo impianto di innevamento inaugurato a novembre. 

archivio notizie