Tecnologia all'avanguardia per l'Alta Val Pusteria

Il comprensorio per famiglie delle Tre Cime Dolomiti si trova in Alta Val Pusteria, Alto Adige (ITA), e riunisce cinque montagne praticabili per lo sci con oltre 110 chilometri di piste. Per ultimare con tempestività le numerose piste e offrire ai tantissimi sciatori un'eccezionale esperienza sulla neve, in estate il comprensorio ha optato per l'innovativa tecnologia di TechnoAlpin.

Quest'anno la destinazione di vacanza invernale delle Tre Cime Dolomiti è stata pertanto la prima fra i comprensori dolomitici ad inaugurare la stagione sciistica. Già lo scorso 22 novembre sono state aperte le prime piste sul Passo Monte Croce, nonostante le temperature ancora miti del mese di novembre. Si è trattata di una vera e propria manna per gli appassionati di sport invernali. Due giorni più tardi sono state inaugurate la pista Signaue e la nuova pista Signaue II. Grazie alla pionieristica tecnologia di TechnoAlpin, è stato possibile realizzare in tempi record il collegamento tra Vierschach e Bad Moos e ritorno.

Il merito appartiene esclusivamente al moderno e avanzato impianto di innevamento di TechnoAlpin.

Il più potente impianto di innevamento italiano

Il progetto prevedeva la realizzazione di un nuovo bacino di raccolta con una capacità di 95.000 m³. Nel complesso sono state installate 87 nuove macchine a ventola del tipo T40 e TF10 e 12 nuove lance del tipo TL6. Inoltre è stata costruita una nuova stazione di pompaggio con ben nove pompe, che potrà in futuro essere ampliata con altre tre pompe. L'obiettivo della nuova stazione di pompaggio è quello di ridurre il tempo di innevamento a una possibile durata record di 40 ore. In futuro la nuova stazione di pompaggio consentirà anche di alimentare la pista di connessione verso Sillian. Grazie al potenziamento previsto, il comprensorio è l'unico nella zona Dolomiti Superski ad estendersi oltre i confini italiani e a collegare due paesi e tre regioni.

I tubi dell'acqua della stazione di pompaggio sono in acciaio inox, un'assoluta novità per il territorio italiano. La stazione di pompaggio costituisce il nucleo di un impianto di innevamento, ragione per cui il materiale dei tubi riveste un’importanza fondamentale. I tubi in acciaio inossidabile sono anti corrosione e possiedono una durata di vita particolarmente elevata.

Si tratta insomma del più potente impianto di innevamento italiano.

archivio notizie