TR8 finalista al Premio “Compasso D’Oro”

È con grande orgoglio che TechnoAlpin annuncia di essere arrivata quest'anno tra i finalisti del prestigioso premio di design industriale "Compasso d’Oro" con il suo generatore a ventola TR8. Istituito nel 1954, il Premio Compasso D’Oro ADI è il più antico, ma soprattutto il più prestigioso premio di design al mondo.

Il generatore di neve TR8 è stato progettato da TechnoAlpin in collaborazione con lo studio altoatesino di design industriale MM Design e nel 2018 si era già aggiudicato il rinomato iF Design Award. Avvalendosi dell'innovativo design industriale, le due aziende esaltano l'estetica di impronta contemporanea che caratterizza le aree sciistiche a livello mondiale. Il premio Compasso D’oro è conferito a seguito di una pre-selezione da parte di una commissione composta, tra gli altri, da esperti, designer, critici, storici e giornalisti specializzati.

E questo significativo traguardo conferma ancora una volta il ruolo di precursore del leader mondiale TechnoAlpin nel mercato dell’innevamento artificiale. Riconosce infatti non solo l’aspetto tecnologico, ma anche l’importanza di un design innovativo, moderno e soprattutto sostenibile. Il generatore a ventola TR8 è stato introdotto da TechnoAlpin nel 2018, imponendo da allora nuovi standard tecnologici. L’intera scatola del generatore è stata riprogettata con il principale obiettivo di semplificare il lavoro degli innevatori. Inoltre nel TR8 viene usata per la prima volta una nuova tecnologia di azionamento, che trova applicazione anche nel nuovo generatore a ventola TR10, aumentando considerevolmente l'efficienza: ventola e compressore sono alimentati infatti da un unico motore elettrico. Grazie al motore a magnete permanente con inverter, il TR8 raggiunge la classe di efficienza energetica IE4, per cui a parità di potenza assorbita, garantisce un campo di tensione molto più ampio rispetto al modello precedente T40. Ciò permette alle aree sciistiche di azionare i generatori a prescindere dalle oscillazioni o dalle cadute di tensione legate alla rete, dovute generalmente alla lunghezza della linea elettrica. A dare prova di questa efficienza sono stati soprattutto gli impianti situati ad altitudini elevate, come ad esempio Cervinia, dove nel 2018, a 3.320 m, è stato installato un TR8, uno dei generatori di neve più alti d’Europa. Solo il leader del mercato mondiale è stato in grado di gestire requisiti di installazione così complessi.

archivio notizie